Morbido e gustoso, il filetto di manzo è un taglio di carne particolarmente noto per la sua tenerezza che si conserva anche dopo la cottura, apprezzabile soprattutto in bistecche e arrosti di particolare raffinatezza.

Considerata la parte più preziosa del bovino e inserito a pieno titolo tra le carni rosse, il filetto di manzo si apprezza in diverse ricette in accompagnamento a succulente salse e impreziosito da vini di buona tannicità.

Il vino da abbinare al filetto di manzo dovrà esaltarne il sapore deciso senza coprirlo eccessivamente, ma soprattutto dovrà sposarsi in maniera equilibrata con la struttura e le caratteristiche del piatto.

Questo prelibato piatto di carne può, infatti, essere preparato in diversi modi e sottoposto a cotture lente che prevedono l’aggiunta di ingredienti di particolare sapidità o essere cucinato in modo semplice, senza l’aggiunta di grassi e condimenti elaborati in alternativa ai classici secondi piatti, come la grigliata di carni miste.

Proprio per la versatilità che caratterizza la sua carne, per sapere con certezza quale vino abbinare al filetto di manzo è necessario analizzare i connotati sensoriali e aromatici del piatto.

Ecco quali sono le ricette più comuni per apprezzare il filetto di manzo e come scegliere il vino ideale per degustarlo.

Quale vino abbinare al filetto di manzo: ricette e vini in abbinamento

Alla griglia, farcito o in salsa, il filetto di manzo è un secondo piatto corposo e nutriente che si degusta al meglio in ricette sostanziose che ne esaltano il sapore intenso.

Tra queste il filetto in crosta, sapido e dolce allo stesso tempo o il filetto al pepe verde, preparato con senape, panna e burro, sono particolarmente apprezzate per essere in grado di mettere in risalto la tenerezza della carne.

Ecco come preparare questi piatti gustosi e come scegliere le migliori etichette per assaporarli.

Filetto di manzo in crosta: ricetta e vino consigliato

Il filetto di manzo in crosta è una ricetta molto saporita che prevede la farcitura del filetto di manzo con salsa a base di funghi e con prosciutto crudo, mentre la superficie dorata si ottiene avvolgendo la carne all’interno della pasta brisé, che rende il tutto croccante e appetitoso.

Ecco quali ingredienti utilizzare e la procedura da seguire per preparare un buon piatto di filetto di manzo in crosta.

Ingredienti
  • 800 g di filetto di manzo
  • 250 g di pasta brisé
  • 200 g di prosciutto crudo
  • 1 spicchio di aglio
  • 400 g di funghi champignon
  • 2 noci di burro
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 6 cucchiai di olio d’oliva
  • 30 ml di panna fresca liquida
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
Procedimento

Riscaldare in una padella capiente 3 cucchiai di olio d’oliva, aggiungere il pepe e far rosolare la carne per circa venti minuti, fino a farla dorare da entrambi i lati.

Spegnere la fiamma e far raffreddare il filetto su una grata in forno in modo da fargli perdere buona parte del liquido di cottura.

Preparare ora i funghi lavandoli e tagliandoli a fettine per poi farli rosolare in una seconda padella con aglio, altri tre cucchiai di olio extravergine di oliva e il burro.

Dopo averli fatti appassire frullare i funghi nel mixer per trasformarli in una crema che farete raffreddare e andrete a spalmare sulla carne.

Aggiungere al filetto anche le fette di prosciutto e adagiare il tutto su una sfoglia ben stesa di pasta brisé, avvolgere e chiudere a fagotto.

Aggiungere il tuorlo d’uovo nella panna e con un pennello spennellare tutta la superficie della sfoglia.

Trasferire ora il tutto su una teglia ricoperta di carta forno e cuocere a 180° in forno caldo per circa 35 minuti, finché il filetto non assumerà un colore dorato.

Spegnere e servire il filetto di manzo in crosta ben caldo accompagnandolo con un contorno di verdure.

Vino in abbinamento

La delicatezza di questa carne, caratterizzata da una tendenza dolce ma al tempo stesso da una lieve acidità, richiede l’accostamento ad un vino di buona morbidezza.

Il filetto di manzo in crosta si accompagna molto bene ad un vino rosso rubino elegante e speziato con note di frutta rossa, come il Terresicci Cantine di Dolianova.

Persistente e complesso, questo vino rosso al naso è intenso, offre sentori di ribes e ciliegia a cui seguono fini note speziate di cannella, l’ideale per apprezzare il sapore deciso del filetto in crosta.

Filetto al pepe verde: ricetta e vino consigliato

Una gustosa salsa a base di senape, panna e burro e il tocco piccante offerto dal pepe verde rendono questa ricetta perfetta per chi ama i sapori decisi.

Il filetto al pepe verde è, infatti, un secondo piatto di carne particolarmente saporito e facile da preparare che richiede un vino di buona raffinatezza.

Ma prima di scegliere l’etichetta con cui degustare questo succulento piatto, vediamo quali ingredienti ci occorrono e come preparalo in poche mosse.

Ingredienti
  • 4 filetti di manzo (circa 200 g l’uno)
  • 2 cucchiai di pepe verde in grani
  • 1 bicchierino di brandy
  • 3 g di burro
  • 150 ml di panna fresca da cucina
  • olio d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaio di senape
Procedimento

Pestare i grani di pepe verde con un batticarne per poi farli aderire sui singoli filetti di carne avvolti con uno spago.

Rosolare in padella i filetti di manzo per qualche minuto con un po’ d’olio, il burro e il pepe rimasto.

Dopo due minuti togliere i filetti dalla pentola e disporli momentaneamente su un piatto, quindi aumentare la fiamma e aggiungere il brandy. Abbassare quindi la fiamma e unire senape e panna.

Aggiungere nuovamente i filetti alla salsa e far cuocere fino al grado di cottura desiderato.

Spegnere la fiamma e servire il filetto ben caldo.

Vino in abbinamento

Il filetto al pepe verde è un piatto di spiccata sapidità dal retrogusto piccante, che richiede un vino in grado di esaltarne il particolare gusto e offrire una sensazione di freschezza al palato.

Un vino rosso di buona struttura e persistenza come il Blasio, Cannnonau di Sardegna Doc Riserva firmato Cantine di Dolianova, è in grado di tener testa al piatto creando un equilibrio perfetto.

Intenso, etereo, vinoso, con note balsamiche e sentori di frutti di bosco, questo vino rosso è pieno, rotondo e succoso, offre a chi lo degusta un finale persistente e pulito, l’ideale per ripulire il palato dalla grassezza di un piatto come il filetto al pepe verde.

Non vi resta che assaporare questi iatti con i nostri vini Doc…buon appetito!

Pin It on Pinterest

Share This