L’arista al vino rosso è un secondo piatto tenero e succulento grazie alla marinatura della carne nel vino e negli aromi.

Il pezzo di carne di maiale da cui si ottiene l’arista è in realtà il carrè, il taglio più grasso e quindi anche il più saporito. Se viene cucinato intero con tutte le ossa prende il nome di arista (termine che si riferisce perciò più al metodo di cottura che al taglio). I due termini sono spesso usati come sinonimi.

Quale vino usare?

L’arista può essere cucinata in tanti modi diversi ed è considerata un piatto tipico della cucina toscana. Ha meno calorie di una salsiccia o di una costata di manzo, ma contiene più grassi rispetto alle carni bianche. Apporta inoltre, un alto valore biologico di proteine soddisfacendo il fabbisogno di amminoacidi essenziali per il nostro organismo.

Per realizzare la ricetta dell’arista al vino rosso consigliamo di utilizzare il Terresicci delle Cantine di Dolianova, 100% Barbera Sarda, dal colore rosso rubino intenso, ideale per accompagnare la carne.

Vediamo ora gli ingredienti che ci occorrono e come cucinare l’arista o brasato di maiale.

Arista al vino rosso: ricetta

Gli ingredienti per preparare questo secondo piatto sono:

  • 900 g di arista di maiale
  • 1/2 cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • rosmarino fresco
  • timo, salvia, alloro
  • prezzemolo, zenzero
  • sale, pepe nero
  • olio extra vergine d’oliva
  • vino rosso firmato Cantine di Dolianova
  • brodo di carne.

Preparazione

La ricetta classica dell’arista fiorentina è interamente cotta nel forno. In questa variante è previsto effettuare metà cottura in pentola e metà nel forno, per ottenere una cottura a puntino all’interno e una gustosa rosolatura all’esterno.

Sul fondo di una casseruola mettete gli spicchi d’aglio e mezza cipolla tagliata a pezzi grossolani. Aggiungete olio, sale, le erbe aromatiche e lo zenzero. Mischiate il tutto e usate questo condimento per insaporire la carne, il resto versatelo nella casseruola.

Mettete la carne nella pentola, versate il vino rosso e mezzo bicchiere di brodo. Se avete tempo potete far marinare la carne col vino e la verdura a pezzi per qualche ora (o meglio tutta la notte) in frigorifero. In caso contrario passate subito alla cottura: fate cuocere a fuoco basso per 20 minuti circa con coperchio.

Trascorso questo tempo, controllate la carne. Se il sughetto si è ritirato del tutto, integrate con altro brodo e vino. A questo punto mettete in forno a 230° e fate cuocere per altri 20 minuti, controllando di tanto in tanto.

L’arista al vino rosso è pronta! Fate raffreddare per 10 minuti, tagliatela a fette sottili e sistematela in un piatto da portata versando sopra la salsa per condirla. Gustate il piatto con un buon bicchiere di vino rosso avanzato.

Variante dell’arista di maiale al vino rosso

Un’altra ricetta molto saporita è l’arista al latte con cipolle al vino.

Prima si rosola la carne di maiale con sale e pepe, olio e aromi. Poi si cuoce nel latte e si copre la casseruola per 40 minuti. A parte, si fanno rosolare le cipolle tagliate a fette con il burro ammorbidito e sale. Sfumate con l’aceto, versate il nostro vino rosso e lo zucchero. Fate cuocere per 20 minuti.

Ora togliete l’arista dalla pentola, tagliatela a fettine e conditela con le cipolle al vino rosso e la salsa al latte.

Pin It on Pinterest

Share This